Quello che le parole non dicono: il linguaggio segreto del corpo - VERSIONE WEBINAR

Significato e finalità

L'uomo non vive la realtà e la comunicazione in modo diretto. Schemi sociali, stereotipi, pregiudizi e lo stesso impiego della parola fanno da filtro per tutto ciò che cogliamo con i sensi.
I limiti del nostro sistema culturale ci portano a non accorgerci dei silenziosi, sottili e talvolta quasi impercettibili segnali che il corpo produce senza sosta. Il fatto di ignorarli o di non dare loro importanza non significa che non abbiano un effetto su di noi: anzi, è proprio in funzione di questi messaggi "muti" che, semplicemente guardando qualcuno, siamo in grado di trovarlo istintivamente simpatico o antipatico! 
In altre parole, la comunicazione non verbale costituisce la trama di fondo di ogni relazione umana! Parliamo continuamente con gli sguardi, con le espressioni del volto, con la gestualità delle braccia e delle mani, con la postura del nostro corpo,... parliamo un linguaggio "muto", che però racconta molto di noi. Giocare con l'anello, pizzicarsi il naso, grattarsi la nuca o aggiustarsi un polsino e numerosi altri comportamenti simili sono tutti segnali che produciamo senza sosta, in modo del tutto inconscio e senza motivo apparente. Eppure, è proprio sulla base di queste azioni involontarie che sviluppiamo sentimenti di attrazione, diffidenza o disagio nei nostri comuni rapporti umani. La comunicazione non verbale è considerata dagli studiosi la forma più complessa di comunicazione e si stima che addirittura il 55% di tutte le informazioni che ci giungono dal colloquio con un nostro interlocutore sia in realtà fornito da questa componente; molto più di quanto ci pervenga dal linguaggio verbale. Per quanto riesca a controllare le proprie parole, l'uomo non è in grado di tenere sotto controllo i propri gesti e le espressioni istintive del corpo. La lettura del linguaggio del corpo è lo strumento più utile per conoscere chi ci sta vicino e sapere cosa vogliono dire azioni e gesti e fornisce una chiave di lettura per renderci conto all'istante dell'impatto emotivo di una nostra azione o argomentazione. Saper interpretare il linguaggio del corpo vuol dire saper decodificare ciò che si cela dietro le parole del nostro interlocutore ed è utile a chiunque si trovi ad avere interazioni con altre persone.

 

destinatari

Chiunque desideri migliorare o affinare le proprie abilità comunicative. Tutti coloro che, per motivi professionali, hanno la necessità di apprendere ed analizzare il comportamento non verbale dell’interlocutore, per gestire al meglio relazioni commerciali, di negoziazione o gestione dei collaboratori.

 

PROGRAMMA

  • Micro espressioni facciali: le emozione di base, quali sono e come riconoscerle
  • Mimiche emotive universali
  • Differenze tra disgusto, rabbia, sorpresa, disprezzo, gioia, paura, tristezza
  • I segnali oculari
  • La Prossemica
  • La Cinesica
  • Posture
  • Atti che tradiscono fastidio, perplessità, disappunto, allarme ed apprensione
  • Segni che esprimono piacere ed interesse
  • Vocalizzazioni e toni di voce
  • Elementi anatomo fisiologici nella menzogna
  • Riconoscere la menzogna come incongruenza comunicativa

 

DOCENZA: Nia Guaita

 

DURATA: 7 ore

 

CALENDARIO DIDATTICO:

Le lezioni on line si terranno in orario 9/12.30 nelle seguenti date:

venerdì 26 giugno e venerdì 03 luglio 2020

 

requisiti:

  • Pc, tablet o smartphone dotati di webcam
  • Buona connessione internet
  • Microfono (per eventuali domande che potrebbero comunque essere effettuate via live chat)

 

NOTE

Il corso sarà trasmesso via Google Hangouts Meet

I partecipanti iscritti riceveranno tutte le istruzioni per la partecipazione e le slide del docente il giorno prima del corso.

 

QUOTA DI ISCRIZIONE

€ 200 + IVA per partecipante per le aziende associate all'Associazione Industriali di Cremona

€ 310 + IVA per partecipante per le aziende non associate all'Associazione Industriali di Cremona

 

 

Data inizio: 06/26/2020
Data fine: 07/03/2020
Prezzo (IVA esclusa): 310 - Prezzo associati (IVA esclusa): 200