La gestione dei collaboratori difficili

SIGNIFICATO E FINALITÀ
Ogni persona è caratterizzata da due diversi tipi di identità: l'identità personale, che la rende unica ed irripetibile, e l'identità professionale, che definisce la sua funzione ed il suo ruolo all'interno di un'organizzazione a confronto con le prestazioni degli altri.
All'interno di un contesto aziendale e organizzativo un collaboratore può essere considerato "difficile" a causa di numerose e diverse motivazioni: background familiare/personale o professionale; convivenza ed integrazione tra l'identità personale e l'identità professionale; scarsa integrazione ed interazione con i colleghi; problemi nello svolgimento delle proprie funzioni e dei propri compiti; parziale o mancato raggiungimento delle performance personali; motivazioni disciplinari.
I sintomi più diffusi che identificano un collaboratore difficile sono: diminuzione del rendimento in termini quantitativi e qualitativi; aumento delle lamentele; attribuzione di responsabilità ai colleghi e scarsa collaborazione; mancato svolgimento dei compiti più difficili o scarso spirito di iniziativa; scadenze non rispettate; feedback negativi in aumento; assenteismo. Un buon capo deve essere in grado di gestire queste personalità difficili e complesse e far in modo che i risultati personali e, di conseguenza, la performance dell'intero gruppo rimangano elevati e non vengano compromessi.
La partecipazione al seminario consente di riflettere su importanti spunti d'analisi e di risoluzione al problema, in particolare per:

  • identificare standard di comportamenti attesi 
  • migliorare la comunicazione con i propri dipendenti/collaboratori problematici 
  • definire ruoli, competenze e funzioni per migliorare l'ambiente di lavoro ed il lavoro stesso 
  • integrare i collaboratori difficili all'interno dell'organizzazione 
  • ottenere un miglioramento delle prestazioni individuali e delle performance dell'intero gruppo/area aziendale

 

DESTINATARI
Imprenditori, dirigenti, quadri e responsabili di funzioni aziendali.

 

PROGRAMMA
Come riconoscere gli atteggiamenti e saper intervenire sui comportamenti, imparando ad analizzare i problemi frontalmente attraverso sei fasi:
1) Definizione del problema
2) Spiegazione delle sue conseguenze
3) Analisi delle motivazioni
4) Definizione di standard di comportamento e di performance attesi
5) Analisi delle proposte di possibili soluzioni
6) Redazione di un piano di intervento e di miglioramento personale con azioni previste e scadenze
Come comunicare in maniera efficace e mirata, imparando a gestire le problematiche:

  • Effettuare un colloquio con un collaboratore difficile 
  • Gestire le sue obiezioni 
  • Ottenere follow up efficaci 

Come adottare misure correttive e non punitive ed evitare di arrivare al provvedimento disciplinare Come trasformare ogni evento aziendale ed organizzativo in un'occasione di apprendimento. 
La differenza fondamentale tra giudizio e feedback

 

DOCENZA: Phil Taylor

 

CALENDARIO DIDATTICO:
giovedì 04 marzo 2021 (orario: 9.00/13.00 - 14.00/17.30) 

 

SEDE: Associazione Industriali Cremona - piazza Cadorna, 6 - Cremona

 

QUOTA DI ISCRIZIONE
€ 250 + IVA per partecipante per le aziende associate all'Associazione Industriali di Cremona
€ 380 + IVA per partecipante per le aziende non associate all'Associazione Industriali di Cremona

Data inizio: 04/03/2021
Data fine: 04/03/2021
Durata: 7,5 ore
Prezzo (IVA esclusa): 380 - Prezzo associati (IVA esclusa): 250
Luogo: Cremona